Agenzia ONU per i Rifugiati

Roma
Joined December 2012
Costretto alla fuga, Weldegabriel non ha mai perso la speranza che la sua vita sarebbe migliorata attraverso l'istruzione. Oggi studia all’Università @iuav di Venezia grazie al progetto #UNICORE, realizzato insieme a @ItalyMFA, @CaritasItaliana, @DiaconiaValdese e @CentroAstalli.
0
12
0
19
449
💧 Questo canale di irrigazione è stato inattivo per quasi un decennio in Siria. E' stato riabilitato come parte della strategia UNHCR per sostenere la sicurezza alimentare e i mezzi di sussistenza di sfollati interni, comunità di accoglienza e persone tornate a casa in Siria.
0
2
0
5
UNHCR Italia retweeted
Oltre 14.000 persone a #Roma vivono per strada o in insediamenti precari. Vanno riportate al centro della politica. "Margini. Rapporto sulle condizioni socio-sanitarie di #migranti e #rifugiati negli insediamenti informali della città di #Roma" 📹⤵️ radioradicale.it/scheda/6578…
1
7
0
13
Leggi il rapporto “MARGINI. Rapporto sulle condizioni socio-sanitarie delle persone migranti e rifugiate che vivono in condizioni di precarietà nella città di Roma” realizzato insieme al nostro partner @MEDUonlus 👉 bit.ly/3FuwytK
0
5
0
9
UNHCR Italia retweeted
Richiedenti asilo vulnerabili che vivono sulla strada sono i più difficili da prendere in carico perché senza reti di supporto e si trovano a vivere una continua ritraumatizzazione. Alberto Barbieri Presentazione Rapporto @MEDUonlus #conirifugiati #ciriguarda
0
3
0
10
UNHCR Italia retweeted
La sanità territoriale è fondamentale per richiedenti asilo e rifugiati che vivono in occupazione è fondamentale. Nella #pandemia è stata garantita dalla sinergia tra realtà della società civile e SSN. Barbieri a presentazione Rapporto @MEDUonlus
0
3
0
18
“Questo periodo ci ha mostrato che quando si lavora insieme si ottengono dei risultati straordinari. L’auspicio è la possibilità di trovare nuove e originali forme di collaborazione - con due parole chiave: prossimità e sussidiarietà”. ~ Salvatore Geraci, @CaritasRoma
0
2
0
4
“Molte delle persone incontrate attraverso la clinica mobile sono giovani che hanno attraversato l’inferno del Sahara, della Libia, del viaggio in mare, e che soffrono di disagio psichico come conseguenza della loro esperienza”. ~ Alberto Barbieri, @MEDUonlus
1
3
0
3
“Un dato che accomuna tutte le persone incontrate sono le vulnerabilità specifiche, in particolar modo il vissuto lungo le rotte migratorie. Oltre la metà dei rifugiati e richiedenti asilo incontrati soffre le conseguenze delle torture e delle violenze subite”.
1
0
0
0
“Purtroppo le persone più vulnerabili sono proprio loro, i rifugiati e richiedenti asilo che vivono sulla strada, che hanno una rete di supporto meno solida rispetto a chi é nel sistema di accoglienza. Il COVID ha creato un peggioramento delle loro condizioni”.
1
0
0
1
“La pandemia ci ha insegnato che è importantissima la collaborazione tra servizio sanitario pubblico e associazioni della società civile, unico modo per assicurare il diritto alla salute delle popolazioni ai margini”. @MEDUonlus
0
0
0
0
“Per le istituzioni, è fondamentale ascoltate chi lavora sul territorio per ricucire la frammentarietà degli interventi socio-sanitari. È necessario ripartire dai dati e dalle testimonianze raccolte nel rapporto per dare risposte concrete”. ~ Barbara Funari, @Roma
0
3
0
2
“La complementarità degli interventi del terzo settore e del servizio pubblico è un esempio di sinergia virtuosa nell’accesso ai servizi di salute per chi vive ai margini negli insediamenti informali”. ~ Laura Cantarini, @UNHCRItalia
1
5
0
8
“Nel fornire questi servizi la partecipazione, il ruolo attivo delle persone nei processi che le riguardano, è fondamentale”. @MEDUonlus
0
0
0
2
“La salute è un diritto riconosciuto dalla Costituzione. È fondamentale rafforzare le reti e prestare attenzione alle vulnerabilità specifiche di chi vive ai margini negli insediamenti informali”. ~ Cristina Tamburini, @MinisteroSalute
0
3
0
4
”Dal 2014 abbiamo notato un aumento del numero di rifugiati e richiedenti asilo negli insediamenti precari e abbiamo cercato delle soluzioni per la loro salute. Il partenariato con UNHCR è stato fondamentale nel sostenere i nostri sforzi”. ~ Mariarita Peca, @MEDUOnlus
1
3
0
10
“Nel rapporto ci chiediamo che impatto ha avuto la pandemia su chi vive negli insediamenti informali a Roma, popolazioni ai margini. Ma se c’è una cosa che la pandemia ci ha aiutato a capire è che la salute è universale e di tutti”. @MEDUonlus
0
2
0
0
Sta per iniziare la presentazione di “MARGINI. Rapporto sulle condizioni socio-sanitarie delle persone migranti e rifugiate che vivono in condizioni di precarietà nella città di Roma” insieme al nostro partner @MEDUonlus. Segui la diretta su FB e YT 👉 bit.ly/33iqkjL
0
1
0
6
“Ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni”. ~ Dichiarazione universale dei #dirittiumani #StandUp4HumanRights
0
4
0
5
241